5 funzioni utilissime della nuova macchina da cucire elettronica Singer C5955

5 funzioni utilissime della nuova macchina da cucire elettronica Singer C5955

Da quando utilizzo le macchine da cucire elettroniche, le mie cuciture sono più belle e la mia esperienza di cucito semplificata. Spesso si associa la macchina da cucire elettronica a maggiore complessità, ma vi svelo una cosa: è l’esatto opposto! Sei una principiante? Devi assolutamente acquistare una macchina da cucire elettronica: tante funzioni renderanno più agevole il tuo primo approccio al cucito. C’è una nuova arrivata nella famiglia delle macchine elettroniche Singer e il suo nome è C5955. E’ appetitosa anche per chi di cucito ne sa già. Oggi ti parlo delle 5 funzioni che ho maggiormente apprezzato di questa macchina. Trovi qui il dettaglio del produttore e qui il manuale.

1- Tavolo allungabase

Incluso nella confezione di questa macchina da cucire elettronica c’è un tavolo allungabase. È scorrevole e si aggancia facilmente al braccio della macchina, dopo aver estratto il cassettino porta accessori. Aumenta la superfice di cucitura, molto utile quando si cuciono grandi progetti o si trapunta. Sulla base è anche stampato un righello!

Tavolo allungabase singer

2- Ago programmabile su/giù

Hai presente quando interrompi la cucitura e per un qualsiasi motivo alzi il piedino? Ecco, sei perduta! La cucitura non tornerà mai più al punto in cui si era interrotta. Ecco perché durante i miei workshop di cucito, martello sempre sulla questione di abbassare sempre l’ago prima di sollevare il piedino. Ammettiamolo, però, non sempre ci ricordiamo. Ecco che meravigliosamente alcune macchine da cucire elettroniche  Singer sono state dotate di un pulsante che risponde a questa nostra necessità, in automatico. Se lo si schiaccia, tutte le volte in cui ci si fermerà da lì in poi, l’ago andrà automaticamente giù. Dimmi se non è un sogno questo!

ago su e giù bloccato

3- Infila ago automatico

Funzione utilissima per chi ha difficoltà a vedere da vicino ma anche per chi ci vede. Infilare la tua macchina da cucire elettronica non sarà più un’operazione lunga e tortuosa. Basterà incastrare il filo nel gancio apposito, avvicinarlo alla forchetta che abbraccia l’ago, sentire un click e voilà!

Infila ago automatico singer

4- Tasto start/stop

Ho richiesto questa macchina da cucire elettronica principalmente per questa funzione che associata a quella che regola la velocità di cucitura mi permette di cucire con i bambini, che spesso seduti su una sedia non arrivano a poggiare i piedi per terra e di conseguenza al pedale.

singer macchina da cucire elettronica senza pedale

5- 8 piedini inclusi

Avere il piedino giusto a portata di mano ci permette di cimentarci in progetti diversi. Insieme alla macchina ed al piano allungabile, sono inclusi numerosi piedini. Eccoli: piedino multiuso, piedino per orlo invisibile, piedino per cerniere, piedino per asole in un solo passaggio, piedino punto raso, piedino a estremità aperta, piedino per cucire i bottoni, piedino per cordoncini.

piedini singer macchina da cucire

Questa macchina mi sta dando grandi soddisfazioni, anche perché è compatta e leggera e riesco a trasportarla facilmente durante i corsi insieme alla sua borsa. Ho anche testato la Singer C430, trovi qui la mia recensione.

Una borsa per la tua macchina da cucire

Una borsa per la tua macchina da cucire

Sia che la tua macchina per cucire lasci spesso casa tua o che venga con te solo in vacanza, forse anche tu hai bisogno di una borsa per contenerla. Da quando sono a Catania ed ho iniziato ad organizzare workshop di cucito le mie macchine da cucire sono sempre in viaggio. Trasportarle è un’operazione delicata ma è così che ho impostato i miei corsi: itineranti! La domanda che mi sono posta: come farcela senza distruggere le mie macchine da cucire? La soluzione: con delle borse per macchine da cucire!

La sicurezza prima di tutto

Gli scatoloni originali completi di polistirolo sono certamente un alloggiamento sicuro per le macchine da cucire. Ma che fatica rimetterle dentro ogni volta! Quando ero alla ricerca di una borsa per la macchina da cucire avevo una priorità: che fosse sicura ed in grado di proteggere la mia macchina. Questo modello di Singer ha un’imbottitura interna risultando così semi-rigida. In più, ha anche 4 piedini che permettono da un lato di non rovinare il tessuto della borsa se la si poggia a terra e dall’altro di proteggere la macchina da eventuali urti.

Piedini borsa macchina da cucire

Borsa facile da riempire

La borsa ha una cerniera completa che permette di aprire tutta la borsa. In questo modo è davvero semplice riporre all’interno la macchina da cucire, anche quelle molto pesanti. E’ in grado di contenere la maggior parte delle macchine da cucire domestiche ed ha anche una tasca frontale in cui conservare il pedale, il cavo e qualche accessorio per il cucito. Io ho testato la capienza con tutte le mie macchine da cucire: Singer C430, Singer C5955 (quella che vedi in queste foto, una novità 2023!), Singer CE677 Elite. La dimensione della borsa è 45x33x25 cm. Trovi qui un video completo con tutte le caratteristiche.

Trasporto semplificato

Le macchine da cucire pesano! Grazie alle maniglie in velcro imbottite sono riuscita a trasportare anche due macchine alla volta senza spaccarmi le mani 🙂

Manico in velcro

Un regalo perfetto

Il packaging è importante, soprattutto se si vuol fare un regalo. Queste borse sono vendute in una scatola resistente e ciò le rende perfette per essere impacchettate e regalate. Sono disponibili in quattro colori: panna e rosso, mattone, nero e verde acqua. Quale sarà il mio preferito?

Colori borse singer macchina da cucire

Trovi qui maggiori informazioni.

Asole con la macchina da cucire Singer C430

Asole con la macchina da cucire Singer C430

Scrivo questo post per convincervi, una volta per tutte, che cucire le asole con la macchina da cucire è semplicissimo. Soprattutto, con una macchina elettronica come la mia Singer C430. Nella sezione ARMADIO SOSTENIBILE del blog, trovate tanti (!) capi di abbigliamento che ho cucito nell’ultimo anno, ma noterete che solo l’ultimo, il Krissa Crop ha due occhielli. Anche io. le ho temute ed evitate come la peste. Ma, è arrivato il momento di affrontarle e soprattutto di parlarne insieme.

Il libretto di istruzioni della macchina per cucire

Sia che si tratti di una macchina da cucire elettronica che meccanica, all’interno del libretto di istruzioni trovate tutte le informazioni necessarie per cucire gli occhielli. Tutti i libretti delle macchine da cucire Singer sono disponibili sul sito e scaricabili in pdf. Ho il mio sempre a portata di mano sullo smartphone, ed è comodissimo! La mia macchina può cucire fino a 13 asole differenti. Eh già, a seconda del capo, del bottone o dello spessore del tessuto, gli occhielli variano.

Nei prossimi paragrafi, illustrerò le principali asole e farò riferimento ai punti della Singer C430, visualizzabili in anteprima sul display e selezionabili utilizzando le frecce.

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_display

Asole standard

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_asole_standard

  • 101. Occhiello con travetta (stretto) per tessuti leggeri e mediopesanti
  • 102. Occhiello con travetta (largo) per grossi bottoni
  • 103. Occhiello a goccia per tessuti pesanti
  • 104. Occhiello a goccia con costina trasversale
  • 105. Occhiello a goccia con costina trapezoidale

Asole arrotondate

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_asole_arrotondate

  • 106. Occhiello a estremità arrotondata (stretto) per tessuti leggeri e mediopesanti
  • 107. Occhiello a estremità arrotondata (largo) per grossi bottoni
  • 108. Occhiello arrotondato con costina trasversale
  • 109. Occhiello a estremità arrotondate, ideale per tessuti delicati

Asole decorative

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_asole_decorative

  • 110. Occhiello decorativo
  • 111. Occhiello stretch per tessuti elasticizzati
  • 112. Occhiello a punto croce, per tessuti a maglia

Preparati a cucire le asole

Il tessuto

Se devi cucire delle asole su un tessuto molto delicato o elasticizzato, è meglio rinforzarlo utilizzando una tela termoadesiva. Prima, fai una prova su uno scarto dello stesso tessuto. Segna poi la posizione delle asole sul capo con il marker che preferisci. Io, sui tessuti scuri, uso sempre la penna a gesso Prym che ha un tratto molto sottile.

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_gesso_prym

Cambia il piedino della macchina da cucire

Nel kit della tua macchina da cucire, troverai sicuramente il piedino per asole. Per regolarne l’ampiezza, posiziona il bottone sulla guida del piedino. Se il bottone non si adatta bene alla guida muovi la parte scorrevole per adattarla al diametro e allo spessore del bottone.

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_piedino_per_asole

Filo per cucire ed ago

Per cucire le asole, puoi usare un filo più spesso, perfetto anche per cuciture decorative o impunture. Nel caso, bisognerà adattare anche l’ago della macchina da cucire con uno più spesso da 100. Sapevate che gli aghi non si scelgono solo in base al tessuto ma anche in base al filo? Le asole possono essere decorative: volendo si possono realizzare in un colore a contrasto rispetto al tessuto. La densità dei bordi dell’occhiello può essere regolata con il controllo per la lunghezza del punto. Io ho cucito con il Cucitutto di Gütermann.

Pronti, partenza, via!

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_piedino

Fai attenzione che il filo passi all’interno del piedino. Abbassa la leva dell’occhiello e spingi indietro il telaio del piedino. Si parte! A questo punto, sei pronta per realizzare asole uguali una dietro l’altra. La mia macchina da cucire fa tutto da sola, sarà per questo che voglio mettermi subito a cucire camicie su camicie?! Premo il tasto start e, quando avrà finito, si fermerà da sola. Io dovrò solo tagliare il filo, con il tasto automatico. Un sogno!

Usa il taglia asole

Per la prima volta, lo scucirino ha svolto il compito per cui è stato creato: tagliare le asole! Ho posizionato uno spillo in prossimità della fine dell’occhiello per evitare di far danni.

GCiletta_rocchettiepois_come_cucire_le_asole_con_la_macchina_da_cucire_singer_scucirino

Sorfila

Ultimissimo step, per degli occhielli perfetti: taglia i fili in eccesso ed applica una colla per sorfilo per far si che non si sfilaccino.

Vi auguro di cucire centinaia di asole!

Singer C430: il nostro è vero amore

Singer C430: il nostro è vero amore

Io e la Singer C430 facciamo coppia ormai da tre mesi. Mi sembra sia passato abbastanza tempo per potervi svelare tutte le caratteristiche migliori di questa macchina da cucire elettronica!

E’ computerizzata

La prima fondamentale differenza fra la nuova Singer C430 e la mia vecchia (ma fedele amica) Singer Tradition 2282, sta nel fatto che questa è una macchina da cucire computerizzata. Ha uno schermo LCD con guida per assistenza alla cucitura che mostra il punto in azione, larghezza e lunghezza selezionati, piedino raccomandato e molto altro! Con il tasto start/stop si può cucire senza utilizzare il pedale ed è utilissimo soprattutto durante i workshop di cucito creativo per i bambini: a volte sono così piccoli da non arrivare con i piedi al pedale! Ma oltre al pedale ed al tasto start/stop, per avviare la cucitura, troverete sulla destra la manopola per cucitura a mano.

Gciletta_rocchettiepois_macchina_da_cucire_singer_c430_tasti

La barra per il controllo della velocità è fondamentale quando si cuce senza pedale. L’andamento può, però, anche essere rallentato dal tasto tondo centrale che funge anche da Ago Su-Giù. In pratica, potreste non utilizzare mai la manopola laterale quando siete in prossimità di un angolo. Alla sinistra di questo tasto, troviamo la marcia indietro che uso sempre all’inizio ed alla fine di ogni cucitura per fermare il punto. Ultimo tasto a destra, il mio preferito, il tagliafilo! Posso dirvi che è una di quelle funzioni che più ho apprezzato.

Infila ago automatico e porta bobine con coperchio

Preparare la macchina da cucire alla cucitura non è mai stato così semplice. Nella scatola, ho trovato la Quick Guide che illustra come riempire la bobina inferiore e come infilare la macchina. Con l’infila ago automatico è un attimo, le mie nonne impazzirebbero! In più, grazie alla bobina inferiore a vista, saprai sempre quando il filo sta per finire, evitando così che succeda a 5 cm dalla fine del tuo progetto! Anche a voi è capitato, vero?

Gciletta_rocchettiepois_macchina_da_cucire_singer_c430_bobina

Puoi cucire a braccio libero

Il piano d’appoggio è estraibile, utile per cucire maniche o pantaloni. Nascosta, si trova la leva abbassa griffe: quei dentini che accompagnano il tessuto indietro ad ogni punto. Quando abbassare le griffe? Potrebbe essere necessario per cucire bottoni o per il free motion.

Gciletta_rocchettiepois_macchina_da_cucire_singer_c430_slowmotion

E’ robusta, ma puoi portare la Singer con te

Questa macchina da cucire è proprio forte! Ha un telaio in metallo che la rende robusta e molto durevole. Potrai, comunque, spostarla facilmente dal piano di lavoro grazie alla maniglia. Se organizzerete una giornata di cucito con le amiche, farete un figurone!

Ciao, posso cucire 810 punti diversi

Due pulsanti indicano la scelta del tipo di punto: base o decorativo. Scriverò dei post dedicati ai vari punti. Per adesso immaginate che posso cucirne 810 diversi, fra cui anche punti elasticizzati, 13 asole in un solo passaggio e, fra i punti decorativi, anche 5 tipi di carattere per cucire lettere e monogrammi. I punti possono anche combinarsi alle lettere per infinite possibilità di personalizzazione.

Gciletta_rocchettiepois_macchina_da_cucire_singer_c430_punti

Gli accessori inclusi

C’è un cassetto delle meraviglie con numerosi accessori inclusi, da tenere sempre a portata di mano. Cinque piedini: piedino multiuso, piedino per cerniere, piedino per orlo invisibile, piedino per punti pieni, piedino per asole. Due ferma rocchetti: grande e piccolo. Poi anche, spoletta ausiliaria e rondella di feltro, aghi, bobine (classe 15), cacciavite per placca ago, taglia asole / spazzolino

Gciletta_rocchettiepois_macchina_da_cucire_singer_c430_accessori

Le istruzioni sono online

Se siete interessate a scoprire di più sulla mia nuova Singer C430, vi consiglio di dare un’occhiata al manuale di istruzioni che si scarica online a questo link.

Sognare una macchina da cucire

Sognare una macchina da cucire

Di recente ho letto un nuovo libro di Bianca Pitzorno: Il sogno della macchina da cucire, un romanzo ambientato nei primi del Novecento che racconta la storia di una sartina a giornata e della sua macchina da cucire a manovella. Mi ha molto colpito il valore che questo strumento aveva per la protagonista e per quell’epoca: oltre ad essere fonte di sostentamento, era simbolo di libertà. Così, ho pensato di chiedere a Daniela, la proprietaria di Cuciricuci (il negozio in cui tengo tutti i miei workshop di cucito creativo) come è cambiato il ruolo della macchina da cucire negli ultimi trent’anni. Lei è cresciuta attorniata da macchine da cucire, aghi e filo ed è in questo settore che lavora da sempre.

Il regalo della sposa

Gciletta_macchina_da_cucire_necchi

Il retrobottega del negozio di Daniela è un posto magico. Prima dei workshop, mi perdo ad osservare le macchine da cucire lì in attesa di essere riparate. Ce ne sono sempre di tutti i modelli e colori e ce ne sono alcune molto vissute. Daniela mi ha raccontato di tante signore che sono passate in negozio con delle macchine da cucire malmesse sostenendo di essere pronte a pagare qualsiasi prezzo pur di ripararle. La macchina da cucire è stata per molti anni il cuore della casa e della famiglia. Per chi poteva permettersi una tale spesa, era il regalo che la mamma o la nonna facevano alla sposa. Ma attenzione, non era il classico elettrodomestico. Possedere una macchina da cucire equivaleva ad avere un guadagno assicurato: qualsiasi orlo, riparazione, nuova creazione era un risparmio per la famiglia. Per non parlare poi di chi la utilizzava per lavorare in casa riuscendo a guadagnare qualcosa e nello stesso tempo a gestire casa e prole. In questi anni, la macchina da cucire racchiude in sé storie, ricordi e momenti speciali di condivisione fra le donne della famiglia. Non temete, Daniela continuerà sempre a riparare pezzi di cuore! Su Pinterest ho trovato una bacheca che ripercorre questi anni con le pubblicità Necchi.

“Faccio io, tu pensa a studiare”

Negli anni ’70 (anni di lotte e di conquiste per le donne), le mamme, molte delle quali abili nell’arte del cucito, hanno spinto la generazione successiva ad abbandonare qualsiasi forma di manualità. Se non lavorasse nel settore, nemmeno Daniela saprebbe come infilare una macchina da cucire. Si cercava di allontanare quelle conoscenze che avrebbero portato ad un guadagno immediato a discapito degli studi. Anche la mia mamma è cresciuta in questi anni, ma lei ha solo convogliato la creatività in altri mondi, come quello della scrittura e della carta.

Nuovo modello distributivo

Dalla fine degli anni 80, le vendite sono scese in picchiata. I negozi mono marca hanno chiuso e si è proseguita la distribuzione tramite rivenditori e nascenti centri commerciali. La macchina da cucire perde il suo valore, anche economico. Sia per l’apertura della produzione ad altri mercati che per l’utilizzo di nuovi materiali (sempre più plastica), il prezzo scende. Per non parlare poi del fatto che cucire non è più un’esigenza, i negozi di fast fashion sono ad ogni angolo e cucire è diventato un piacere per pochi. Ciò che più mi entusiasma, però, è la partecipazione dei bambini ai workshop di cucito creativo. Conoscono la macchina da cucire perché spesso è in casa della nonna e le mamme, quasi tutte estranee ad ago e filo, vengono attirate dal vortice di gioia che investe i figli.

Perché acquistare in un negozio di macchine da cucire?

I negozi di macchine da cucire, come Cuciricuci, hanno un valore inestimabile e sono tanti i motivi per cui penso questo:

  • qualsiasi acquisto sarà guidato da persone competenti che riusciranno a consigliare fra tante la macchina da cucire più vicina alle vostre esigenze;
  • l’assistenza post vendita è unica: puoi comprare una macchina da cucire anche se non sai nemmeno come si accende! Ci penserà Daniela ad insegnarti le basi del funzionamento
  • corsi di cucito e workshop: i negozi di macchine da cucire sono cambiati, hanno aperto le loro porte non soltanto per l’acquisto, diventando oggi luoghi di incontro fra persone che condividono la stessa passione.

Cucire è una gioia contagiosa, guardatevi intorno mentre passeggiate fra le vie della vostra città ed andate alla ricerca di un tesoro come Cuciricuci! Cucire è bello! Provateci! E chissà che per qualcuno non possa diventare un lavoro a tempo pieno…

Photo credit: Adolfo Felix