Tutorial: portafogli in vera pelle

Tutorial: portafogli in vera pelle

Cucire la vera pelle mi sta appassionando. In breve tempo, si possono realizzare progetti semplici ma di grande effetto come il portafogli che cuciremo oggi insieme. E’ elegante e leggero ma ha molti scomparti. Ha tre vani per le carte, una tasca con bottone automatico per le monete e due comodi spazi per documenti, scontrini e banconote.

Prima di iniziare un progetto con la pelle, ti consiglio di leggere questo post che elenca tutti gli accessori per cucirla in modo agevole. Potrai poi scaricare qui il cartamodello e metterti subito all’opera! Dopo aver stampato tutte le pagine, unite con del nastro adesivo (sul lato più lungo dei pezzi 1 e 3) i pezzi 1 – 2 – 3, seguendo questo ordine. Ritagliate poi tutti i pezzi.

Ricalca il cartamodello sulla pelle

Si parte! Per prima cosa, riporta sulla pelle i vari pezzi del cartamodello. Ho usato il marker di Prym che va via con un po’ di acqua. La pelle che ho scelto per questo progetto è di vitello e l’ho selezionato dallo shop La Garzarara.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_prym_marker

Rotary cutter obbligatorio

Questo portafogli è a taglio vivo, per cui se vuoi dei tagli netti e precisi, ti conviene usare un cutter.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_prym_cutter_ergonomico

Segna le due tacche

Segna due tacche ( a 7 cm dal bordo sinistro ed 8 cm dal bordo destro). Puoi aiutarti con il cartamodello perché le tacche sono posizionate nella giuntura fra i pezzi 1 e 2 / 2 e 3.  GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_righello

Lavoriamo ad un lato

Aiutandoti con delle pinze per tessuto, posiziona la parte 4 con il dritto sul rovescio della parte centrale del portafogli. Il margine interno della parte 4 si sovrappone alla tacca segnata a 7 cm.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_pinze_prym

Rigirando sul lato dritto, fai due cuciture a 6,5 cm dal margine laterale del portafogli: stiamo creando gli spazi per le carte di pagamento! Solo dopo aver cucito, ripiega verso l’interno e tieni in posizione con le pinze per tessuto. Con la pelle, non si possono usare gli spilli perché creerebbero dei buchi che non andrebbero più via, cosa che non succede con i tessuti. Non andremo ancora a cucire i lati, perché bisognerà posizionare prima il bottone automatico.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_carte_di_pagamento

Posiziona sulla tacca ad 8 cm segnata all’inizio, la parte 5, rovescio contro rovescio. Ferma con delle mollette e richiudi il portafogli a metà.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_tasca

Assembliamo la chiusura del portafogli

Per chiudere il portafogli, useremo una striscia di pelle che cuciremo sul lato destro e bloccheremo poi con un bottone automatico in metallo. Posiziona al centro il piccolo rettangolo di pelle e segna dove deve essere cucito.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_chiusura

Cuci un piccolo rettangolo, solo sullo strato di pelle più esterna. Per tutte le cuciture ho usato il Cucitutto di Gütermann. Non vi sembra che il risultato sia super professionale?

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_cucitura

Attaccare il bottone automatico

A questo punto, con l’aiuto di un punteruolo, bisognerà segnare la posizione del bottone sia sulla striscia di chiusura che sull’esterno sinistro del portafogli.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_prym_punteruolo

Dopo di che, puoi procedere ad attaccare il bottone automatico, avendo cura di bloccarlo solo sullo strato di pelle della base del portafogli. Voilà!

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_prym_bottone

Assembliamo il lato destro

Fissa la base della parte 5 al corpo centrale del portafogli con un sottile strato di colla Gütermann. Questo passaggio eviterà che le monetine contenute in questa tasca si disperdano.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_colla

Poi ripiega nuovamente e blocca con le mollette. Dopo aver forato la pelle, applica il bottone automatico.

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_prym_pinza_per_forare

Ultimo step: le cuciture laterali

Mancan 4 cuciture ed il portafogli è pronto. Ricordati di bloccare le cuciture facendo avanti ed indietro all’inizio ed alla fine di ciascuna cucitura.

 

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli_laterali

Cosa ne dite di questo portafogli? Io lo sto usando da un mesetto ed è comodissimo! Leggero, sottile ma con tanti scoparti. Vi aspetto su Instagram per video e dettagli!

GCiletta_rocchettiepois_cappotto_tutorial_portafogli

Questo post è scritto in collaborazione con La Garzarara.
Tutorial: pochette con fondo in vera pelle

Tutorial: pochette con fondo in vera pelle

Lo so, se cercate online “tutorial pochette” ne troverete a centinaia, ma può mancarne uno firmato rocchettiepois?

Al progetto della pochette sono molto legata perché, molte di voi non lo sanno, rocchettiepois è nato, inizialmente, come brand di bustine e piccoli accessori. Ho pensato di condividere con voi la versione più comoda e versatile, quella con fondo. Ma soprattutto, di realizzarla con un materiale particolare: la vera pelle.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle

Anche queste sono state selezionate su La Garzarara, si tratta di una pelle crosta blu scuro con lavorazione gommata a forma di cerchio e la seconda, quella turchese, è una pelle di capra nubuk.

Disegna il cartamodello

Stavolta, non c’è nessun cartamodello da scaricare, ma potete realizzarlo voi. Disegnate due rettangoli:

  • 10 x 21 cm
  • 18,5 x 21 cm

Ritaglia i pezzi della pochette

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_cutter_prym

Ritaglia due rettangoli grandi in tessuto di cotone: saranno la fodera della pochette. Scegli poi due diversi pellami per realizzare la parte superiore ed il fondo della pochette e ritaglia due piccoli rettangoli per ciascuno.

Iniziamo ad assemblare l’esterno

Prima di iniziare a cucire, assicurati di aver sostituito l’ago con uno da pelle come questi. Anche il piedino va cambiato: ne servirà uno in teflon per permettere alla pelle di scorrere.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_esterno

Scegli un filo in poliestere. Ho provato il Cucitutto 100 m rPET di Gütermann realizzato in poliestere riciclato ed è andato alla grande! Sarà perché si abbinava perfettamente?!

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_rPET_guetermann

Posiziona dritto contro dritto i due rettangoli piccoli di diverso colore e fai una cucitura lungo il lato più lungo.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_dritto_contro_dritto

Apri i due lati cuciti insieme e ribatti.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_ribattitura

Fai la stessa cosa anche con gli altri due rettangoli piccoli in modo da aver pronti i due lati esterni della pochette.

Cuciamo la cerniera

Posiziona dritto contro dritto la fodera e l’esterno della pochette avendo la fodera sotto. Poi inserisci in mezzo la cerniera in modo da avere il cursore verso l’alto. Usa delle mollette per tenere insieme tutto. Gli spilli non vanno bene perché lascerebbero dei buchi nella pelle.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_cerniera

Si va alla macchina da cucire!

Cambia il piedino con uno per cerniere. Per evitare che il cursore della cerniera ti dia fastidio, portalo un po’ in basso. Iniziamo a cucire e, prima di raggiungerlo, con l’ago in posizione di cucitura, tiriamolo delicatamente su. Ora possiamo riprendere a cucire fino alla fine.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_cerniera_piedino

A questo punto, ribatti. Con la Singer C430 riesco a muovere l’ago in modo da cucire proprio dove mi serve.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_singer_c430

Assembliamo adesso il secondo lato della cerniera.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_cerniera

La fodera da cucire va posizionata dritto contro dritto rispetto alla fodera già cucita.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_fodera

Sopra andrà l’esterno. Pinziamo tutto, cuciamo e ribattiamo.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_ribattere_esterno

Apri a metà la cerniera

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_lagarzarara

Fondamentale: ricordati di aprire a metà la cerniera. Poi posiziona dritto contro dritto le due parti esterne e le due fodere. Blocca tutto con delle mollette ed assicurati di lasciare nella fodera un foro di almeno 12 cm che ti servirà poi per rivoltare la pochette. Fai una cucitura lungo tutto il perimetro, bloccando le cuciture all’inizio ed alla fine.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_lagarzarara_pinze

Crea gli angoli

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_lagarzarara_angoli

Per far si che la pochette stia in piedi, bisogna creare una base modificando gli angoli. Su un cartoncino, disegna un quadrato 2,5 x 2,5 cm e ritaglialo. Appoggialo sulle cuciture, come da foto, e disegna il quadrato sui quattro angoli. Poi ritagliali, senza paura!

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_lagarzarara_forbici

A questo punto, fai combaciare le cuciture, blocca con le pinze per tessuto e fai una cucitura dritta. Fai lo stesso anche con gli angoli della fodera e rivolta.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_pochette_con_fondo_vera_pelle_pinze_per_tessuto

Se ti è piaciuto questo tutorial, puoi trovarne altri anche qui.

Questo post è scritto in collaborazione con La Garzarara

Tutorial: decorazioni per l’albero di Natale in tessuto

Tutorial: decorazioni per l’albero di Natale in tessuto

Questo per noi è il primo Natale a Torino. Le decorazioni di casa nostra non potranno mai eguagliare le composizioni che crea la mia mamma, ma quest’anno ci siamo impegnati. Per cominciare, Simone ha realizzato l’albero di Natale che volevo da un po’: tanti listelli in legno uno sull’altro per un risultato da Pinterest! A me è toccato pensare alle decorazioni. Ovviamente, le ho cucite.

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_luci_pallina

Da uno scampolo di cotone

L’anno scorso, ho comprato al mercato uno scampolo di cotone per solo 1 €. Cosa ci ho realizzato? Un cuscino 50×50 cm e…le decorazioni per l’albero di Natale. In questo tutorial non vi darò delle misure o dimensioni. Le decorazioni che ho creato sono piccine, perché il nostro albero è alto 70 cm. Sono partita da un rettangolo di cotone doppiato, in modo da creare una base solida ai ricami.

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto

Seleziona dei punti decorativi

Date un’occhiata alla vostra macchina da cucire. Oltre al punto dritto, potreste trovare anche dei punti decorativi. La mia Singer C430 ne ha ben 810. Per l’occasione ne ho selezionati tre.

Gciletta_rocchettiepois_macchina_da_cucire_singer_c430_punti

Punti decorativi con Gütermann Sulky

Ho effettuato tante cuciture creando un pattern ricamati per i miei rettangoli. Per far si che il punto decorativo fosse più brillante ed elegante, ho utilizzato un filato di viscosa, il Sulky Rayon 40 di Gütermann. E’ un filato da ricamo a macchina, ma i miei punti decorativi non somigliano a dei ricami?

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto_sulky_Gütermann

Da ciascun rettangolo, ho poi ricavato due decorazioni: un cerchio (ho tracciato il contorno con una tazzina da caffè) ed un triangolo. Delle stesse forme, ho ritagliato una parte non ricamata per il retro.

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto_palla

Dritto contro dritto

Piegate a metà un pezzo di nastrino da 15 cm e fermate con gli spilli verso l’interno. Sovrapponete poi, dritto contro dritto, il retro del cerchio. Fate la stessa cosa anche nel caso del triangolo.

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto_nastrino

Cucire tutto intorno

Lasciate un piccolo foro e cucite tutto intorno. Fate poi dei taglietti attorno al cerchio, per evitare che il tessuto resti in tensione dopo averlo rivoltato. Nel triangolo, basterà tagliare le tre punte e rivoltare.

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto_forbici

Decorazioni soffici

Per rendere morbidose le vostre creazioni, riempitele di ovatta oppure, è il momento di tirare fuori gli avanzi di tessuto. Aiutatevi con il forma angoli!

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto_ovatta

Infine, potete chiudere il foro con dei punti a mano o con della colla per tessuti.

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_tessuto_colla_ht2

Le decorazioni sono ora complete. Che ve ne pare del nostro albero?

GCiletta_rocchettiepois_decorazioni_albero_luci_

Tutorial: portachiavi in vera pelle

Tutorial: portachiavi in vera pelle

Un’idea regalo semplice ma d’effetto? Un portachiavi in pelle! Avete sentito bene, vera pelle! Anche voi, con la macchina da cucire che avete a casa, potete creare degli accessori in pelle. Ecco un tutorial con cartamodello incluso per realizzare un portachiavi unisex. Se ricordate, questo è il secondo tutorial di portachiavi qui sul blog. Il primo, in tessuto di cotone, lo trovate qui.

Cosa servirà

  • un taglio di vera pelle stampata, io ne ho selezionato uno sullo shop La Garzarara. Consiglio, per questo progetto, di scegliere una pelle non troppo morbida.
  • un anello per portachiavi o un moschettone
  • filo da cucito in poliestere Cucitutto di Gütermann
  • bottoni a pressione Anorak Prym da 12 mm

Tagliate la pelle

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_portachiavi_pelle_cutter_prym

Per prima cosa, bisognerà tagliare la pelle seguendo il cartamodello che potete scaricare qui. Armatevi di cutter e piano di taglio o, in alternativa, di un buon paio di forbici. Ma, vi avviso, il taglio con le forbici non sarà mai preciso come quello realizzato con il cutter. Se avete in mente di usare la pelle per molti progetti, vi conviene, quindi, investire ed acquistare cutter e piano di taglio.

Fate due orli

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_portachiavi_pelle_cutter_orlo

Il portachiavi è composto da una parte centrale e due rinforzi laterali, uno dei quali può essere utilizzato come taschino. Per cominciare. rivoltate verso l’interno il lato più lungo e fermatelo con delle pinze. E’ molto importante non usare gli spilli che lascerebbero dei fori sulla pelle. Fate poi una cucitura dritta.

Applicate il primo bottone

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_portachiavi_pelle_bottoni_prym_anorak

Applicate su un lato uno dei due bottoni a pressione ad una distanza di  3 cm dal lato corto. Io applico i bottoni utilizzando la pinza Vario, ma se è la prima volta che li utilizzate, potete provare anche con il kit che si trova all’interno della confezione di bottoni a pressione.

Assemblate il portachiavi

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_portachiavi_pelle_bottoni_anello

Dopo aver applicato uno dei due bottoni, sovrapponete i due rinforzi alla base del portachiavi e fermate con le pinze. Posizionate anche una piccola striscia di pelle 6×1 cm al centro facendo passare dentro il gancio portachiavi. Effettuate una cucitura tutto intorno.

Applicate il secondo bottone al portachiavi

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_portachiavi_pelle_bottoni_prym

Non resta che applicare la seconda metà del bottone a pressione. Stavolta forerete due strati di pelle. Aiutatevi con un punteruolo o con la pinza rotante per forare.

Il portachiavi è completo! Io ne ho già cuciti due, e voi quanti ne avete in programma? Per altre idee, sfogliate la sezione tutorial.

Questo post è scritto in collaborazione con La Garzarara

Tutorial: presina foglia di Ginkgo

Tutorial: presina foglia di Ginkgo

In una delle ultime passeggiate, mi sono lasciata ispirare dall’autunno e dalle foglie cadute da un maestoso albero di Ginkgo Biloba! Oggi cuciamo insieme una presina a forma di foglia. Potete scaricare qui il cartamodello.

Tessuto e taglio

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_forbici

Scegli un tessuto spesso, il cotone o il lino andranno benissimo. Servirà anche uno strato di imbottitura termoresistente. Io ho usato del mollettone o ovatta. Se lo avete in casa, potete anche utilizzare un filtro per cappa. Taglia tre foglie in tessuto ed una di imbottitura.

Prepariamo le tasche per le dita

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_tasche

La presina avrà sul retro due taschini per una presa più sicura. Partiamo da un foglio di tessuto tagliato a metà.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_orlo

Cuciamo un orlo, su entrambe le metà, rivoltando prima di 1 cm e poi un altro cm verso l’interno. Fai attenzione al verso nel tessuto e dell’orlo. Dopo aver cucito, taglia la parte inferiore in eccesso.

Fissare l’imbottitura della presina

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_singer

La parte più divertente è stata simulare le venature della foglia. Ho semplicemente cucito a punto dritto più e più volte.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_venature

Cucire tutto intorno dritto contro dritto

Mancano solo tre cuciture e la presina sarà pronta. Sovrapponi dritto contro dritto la parte con impunture e le due taschine.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_dritto

Poi sovrapponi l’ultima parte in tessuto avendo in rovescio verso di te.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_spilli

Spilla e segnala un foro da lasciare aperto. Servirà per rivoltare la presina.

Taglia l’ovatta in eccesso

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo_forbici

Prima di rivoltare, ritaglia l’ovatta in eccesso evitando così che faccia spessore.

Rivolta e stira la presina

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_presina_ginkgo

La presina è pronta! Fai una cucitura dritta nel foro lasciato per rivoltare e cuci 20 cm di nastro. Io ne ho scelto uno in velluto!

Per altri progetti di cucito creativo, visita la sezione TUTORIAL del blog!

Tutorial: strofinacci con ruches

Tutorial: strofinacci con ruches

Ci ho preso gusto a cucire accessori per la cucina. E’ il turno degli strofinacci! Potevano non avere almeno delle ruches? E’ un progetto da 20 minuti, ma il prossimo passo è cucire una tovaglia da tavola per cui ci vorrà qualche minuto in più! Per cucire il mio strofinaccio con ruches, ho riutilizzato un tessuto che avevo già a casa: il puro lino stampato su The Color Soup con la grafica di Illumino Home Ideas: zero sprechi e abbinamento perfetto al grembiule cucito qui.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_guetermann

Il filato che ho utilizzato è l’rPET di Gütermann in poliestere riciclato. Ve ne ho già parlato qui.

Il piano di taglio

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_cutter_Prym

Stavolta, non ho segnato il tessuto prima di tagliare. Dopo anni di utilizzo, vado dritta con il cutter e dovendo tagliare due rettangoli, ho posizionato il tessuto ed ho sfruttato i cm stampati sul piano di taglio. Per realizzare uno strofinaccio con ruches serviranno due rettangoli: il primo 60×35 cm, il secondo 60×10 cm.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_cutter_Prym_taglio

Rifinire i bordi dello strofinaccio

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_taglia_e_cuci

Essendo il lino un tessuto a trama larga, rischia di sfilacciarsi. Rifinire i margini è, quindi, necessario. Io ho usato la mia taglia e cuci Singer. In alternativa, va bene anche un punto zig zag.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_taglia_e_cuci_bordi

Ho rifinito tutti i margini, sia dello strofinaccio che della ruche. La cucitura realizzata a taglia e cuci è sicuramente più ordinata e professionale. Io la trovo anche decorativa e spesso uso un filo di un colore a contrasto, per farla risaltare.

Arricciare la ruche

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches

Per arricciare la ruche, uso un metodo semplicissimo: effettuo prima una cucitura dritta molto lunga. Stavolta, bisogna evitare di bloccare il punto all’inizio ed alla fine della cucitura. Poi, tiro uno dei due fili finché il tessuto non si arriccia e distribuisco l’increspatura lungo tutta la ruche, a seconda dell’ampiezza che voglio darle. In realtà, è lo stesso metodo che Republique Fabrique fa usare per la blusa Jen Lindley, che io ho trasformato qui in abito.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_spilli

Posiziono poi la ruche dritto contro dritto su un lato corto dello strofinaccio e spillo. Faccio poi una cucitura dritta a distanza piedino. Dal dritto, invece, cucitura stitch in the ditch, nello spazio fra i due tessuti, quasi invisibile!

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_strofinacci_ruches_stitch_in_the_ditch

Ultimo step: orlo laterale

Lo strofinaccio con ruches è quasi completo! Manca solo un orlo su tre lati.