Tutorial: cestini in canvas con Cricut

Tutorial: cestini in canvas con Cricut

“La vita vera comincia dopo aver riordinato” di chi sarà mai questa massima? Di Marie Kondo! L’arrivo del piccolo Matteo ha fatto sì che anche gli spazi in casa fossero riorganizzati. Per il momento, l’unico mobile in più è il fasciatoio. Come organizzare al meglio i cassetti? Ho cucito e personalizzato dei cestini in canvas!

Il canvas di TheColor Soup

Per far si che i cestini avessero una struttura propria era necessario che la scelta ricadesse su un tessuto fermo e spesso: il canvas di The Color Soup si è rivelato perfetto! E’ una tela al 100% di cotone, con trama a rilievo. E’ versatile e resistente, stampato con tecnologia a pigmento water free. Alla grafica ci ha pensato Silvia di Illumino Home Ideas, che ve ne pare?

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup

Il taglio del canvas con Cricut

Con Cricut è possibile tagliare anche il canvas. Ho disegnato i miei modelli su Design Space e poi sono passata a posizionare il tessuto sul tappetino rosa: specifico per i tessuti. Li ho realizzati in due dimensioni in modo che potessero contenere vestiti o piccoli oggetti. Il più grande parte da un rettangolo 40×26,5 cm (angolo di 10 cm) mentre quello piccolo misura 30×20 cm (con angolo di 7,5).

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup_tappetino_cricut

Dopo aver sostituito la lama con quella rotante per tessuti, ho tagliato i cestini. GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup_tappetino_cricut

Oltre all’esterno in canvas, ho tagliato anche delle fodere interne in cotone.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_fodera

Impostare la stampa personalizzata

Ho personalizzato i cestini con delle scritte: pannolini e body. Dopo aver tagliato il canvas, ho misurato l’area di stampa.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup_tappetino_cricut_stampa

Sempre su Design Space ho selezionato un font in corsivo e stabilito la dimensione che dovesse avere.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup_tappetino_cricut_pannolini

Taglio e stampa del vinile

Ho nuovamente cambiato lama alla mia Cricut Maker 3, un’operazione che richiede 10 secondi e predisposto tutto per il taglio del Vinile Smart Iron on: un materiale Smart (che si  può tagliare senza utilizzare il teppetino) e applicabile con termopressa (Iron On).

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup_tappetino_cricut_lama_vinile

Adoro rimuovere il vinile in eccesso! Con l’aiuto del punteruolo è davvero un antistress.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_the_color_soup_vinile_smart_iron_on

La nuova Cricut Easy Press 3

Per l’occasione ho testato una nuova termopressa appena nata  nella famiglia Cricut. Trovate qui tutte le informazioni tecniche. Si collega allo Smartphome tramite l’App Cricut Heat e ti guida passo dopo passo.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cricut_termopressa

Selezionando il tessuto ed il materiale, imposta automaticamente gradi e secondi.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cricut_body

L’applicazione del vinile è adesso ancora più semplice e precisa.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cricut_termopressa

E’ ora di cucire i cestini

I cestini sono un progetto perfetto anche per chi non ha mai cucito. Basterà:

  • sovrapporre dritto contro dritto le due parti
  • cucire con punto dritto il fondo e i due lati
  • ripetere l’operazione con la fodera

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_singer

Praticamente così:

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cucito_singer

Poi bisognerà cucire gli angoli, facendo combaciare le cuciture dei lati e del fondo.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cucito_singer_angoli

Step importantissimo: stirare tutte le cuciture aperte e stirare il bordo in alto verso l’interno per 1 cm. Stirare anche le pieghe laterali per dare forma al cestino. Ripetere le operazioni anche per la fodera.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cucito_singer_ferro stiro

Inserire la fodera all’interno del cestino in canvas.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cucito_singer_fodera_interno

Fissare tutto con spilli o pinze per tessuto. Cucire il bordo tutto intorno.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cucito_singer_pinze_per_tessuto

I cestini cono completi!

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_cestini_canvas_cucito_singer_portapannolini

Abito Passepartout di Republique Fabrique

Abito Passepartout di Republique Fabrique

Alla fine, è arrivato quel momento della gravidanza in cui non sapevo proprio cosa mettere. Ho comprato pochissime cose premaman e, per fortuna, ne ho ereditata qualcuna da un’amica. Ma, per affrontare il nono mese con queste ondate di caldo, c’era bisogno di un capo comodo, ampio ed in un tessuto fresco. Ecco che ho cucito l’abito Passepartout di Republique Fabrique!

Il  cartamodello ed il tessuto

L’abito Passepartout fa parte di una serie di CLUB Fabrique, un portale di corsi di cucito online in abbonamento (mensile o annuale). Una libreria di corsi in continuo aggiornamento. Cosa troverete dentro CLUB Fabrique?

  • video tutorial passo dopo passo di tutti i progetti (anche di questo abito che ho cucito)
  • approfondimenti su tecniche specifiche
  • cartamodelli scaricabili

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_club

E’ un modello comodo e versatile, con taglio in vita ed arricciatura: perfetto anche per un pancione! Il tessuto che ho scelto per realizzarlo è un cotone 100% freschissimo.

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_tessuto_cotone

Dal taglio all’assemblaggio

Il cotone è un tessuto fermo che si taglia in un attimo con cutter e piano di taglio.

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_cutter_prym

Non ho imbastito, nemmeno per la parte dell’arricciatura in vita: ho posizionato gli spilli perpendicolarmente e ho cucito sopra, fermandomi un millimetro prima di arrivare agli spilli. Giuro!

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_spilli

Le macchine da cucire utilizzate sono le solite: lineare Singer CE677 per tutte le cuciture.

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_singer

Rifiniture tutte in taglia e cuci con la Singer 14HD854!

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_singer_taglia_e_cuci

Rispetto alle istruzioni di Republique Fabrique, ho modificato solo un passaggio: la rifinitura dello scollo. Ho utilizzato un nastro sbieco al posto dell’orlo proposto nel video tutorial.

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_sbieco

Le maniche: adoro!

Cucire le maniche a trapezio è stata una passeggiata. E’ la prima volta che mi capita di cucire delle maniche dritte nella parte superiore. Adoro!

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_maniche

Ho cucito una 44 e per la taglia mi sono regolata in base alle attuali misure.

GCiletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_republique_fabrique_abito_passepartout_pancia

Insomma, questo abito mi ha dato tante soddisfazioni e, fino a prima che nascesse Matteo, l’ho indossato moltissimo.

Adesso tocca indossare solo due pezzi o abiti che mi permettano una facile gestione dell’allattamento.

Tutorial: sacchetti bomboniere con iniziali ricamate

Tutorial: sacchetti bomboniere con iniziali ricamate

Eccoci con il secondo tutorial dedicato al nostro matrimonio. Nel primo, vi avevo mostrato i segnaposto che ho realizzato: dei segnalibri ricamati. Utilizzando lo stesso lino stampato su The Color Soup ho cucito anche i sacchetti bomboniere porta confetti.

La stampa di The Color Soup

Mai come in questo progetto la stampa di The Color Soup ha assunto un aspetto funzionale piuttosto che decorativa. Immaginate di dover cucire un centinaio (forse anche più!) di sacchetti e di dover tracciare sul tessuto tutte le righe di separazione fra un sacchetto e l’altro. Una follia!

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_sacchetti ricamati_matrimonio

Insieme a Silvia di Illumino HI, abbiamo definito la misura finita del sacchetto: 13×10 cm. Lei ha poi creato una grafica a griglia in cui ciascun sacchetto misurasse 26×10 cm.

Il puro lino 100%

Anche per questo progetto, ho scelto di utilizzare il puro lino di The Color Soup. La fibra ha un aspetto grezzo, colore crema in una trama in evidenza e larga.  Per mantenere la continuità con i segnalibri, l’ho lasciato del colore originale.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_sacchetti ricamati_matrimonio_iniziale

Vi ricordo che la stampa digitale di TCS è water free a pigmento. Nel 2022 si sono posti l’obiettivo di fornirci tessuti sempre più sostenibili: non vengono più usati inchiostri reattivi, ma a pigmento, per non generare acque reflue. Altro vantaggio: le pezze di greggio non dovranno essere preparate per ricevere inchiostro e tramite un piccolo forno inglobato alla macchina da stampa il pigmento si fisserà al tessuto.

La Singer EM9305 per ricamare

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_sacchetti ricamati_matrimonio_singer

Anche per questo progetto, ho utilizzato la ricamatrice Singer EM9305 con schermo touch a colori e possibilità di ricamare 800 punti al minuto.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_sacchetti_filo_Guetermann

Anche il filato era perfettamente in pendant con i segnalibri ricamati. Il Cucitutto di Guetermann è così lucido che va bene anche per ricamare.

Cucire i sacchetti solo con taglia e cuci

Dopo aver ricamato l’iniziale e tagliato con cutter e tappetino, cucire i sacchetti è stato rapidissimo perché ho utilizzato solo la taglia e cuci.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_sacchetti_taglia_e_cuci_singer

Ho prima rifinito i margini superiori e poi chiuso i lati. Meditativo e rilassante è stato poi infilare le catenelle all’interno della cucitura. Grazie di esistere, uncinetto rimagliatore!

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_sacchetti_uncinetto_rimagliatore_prym

Sono curiosa di sapere se usare la taglia e cuci come punto decorativo vi sia piaciuto. Lasciatemi i vostri commenti!

T-shirt Mousseline di The Yellow Peg maternity hack

T-shirt Mousseline di The Yellow Peg maternity hack

La pancia inizia ad essere ingombrante e proiettarsi verso l’estate non aiuta. Ho bisogno di capi comodi ma non ho molta voglia di acquistare o cucire qualcosa di prettamente prémaman, utilizzabile solo per pochi mesi. Così, ho cucito la mia prima t-shirt in jersey! E non è la solita t-shirt, ma una versione modificata di Mousseline di The Yellow Peg, adatta alle mie attuali forme 🙂 Simona ha recentemente condiviso questo hack sul suo blog che si realizza partendo dal cartamodello della t-shirt incluso nel corso “Impara a cucire il jersey”. Basterà poi seguire gli step di questo video per adattare il cartamodello alle vostre forme.

“Impara a cucire il jersey”: un concentrato di tips & tricks

Il jersey è un tessuto con il quale si possono realizzare un’infinità di capi comodi e confortevoli. Eppure, cucirlo incute molto timore, soprattutto se non si ha una taglia e cuci che ci permetterebbe non solo di rifinire il capo ma addirittura di utilizzarla come unica macchina per la confezione del capo.

GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_the_yellow_peg

Il corso di Simona è un frullato di sapere con 40 video lezioni per un totale di 4 ore e mezza. Dopo averlo finito, non solo saprete come preparare, tagliare, cucire e rifinire i tessuti elasticizzati (sia con taglia e cuci che a macchina), ma potrete realizzare la t-shirt Mousseline, la felpa ed il cardigan Fondant. Come se ciò non fosse abbastanza, Simona ci da ancora un aiuto: la possibilità di acquistare il pacchetto corso + kit e ricevere direttamente tutto il necessario per cucire i progetti dai tessuti, alle fliseline, fino ai bottoni. Un sogno, insomma!

Il jersey di Lebenskleidung

Ho cucito la t-shirt Mousseline utilizzando proprio il kit “senza pensieri” di The Yellow Peg. Il tessuto che Simona ha scelto è un jersey BIO certificato GOTS morbido al tatto e ben strutturato. Non ho riscontrato particolari difficoltà nel cucirlo.

Le righe ahi ahi

Uno dei video che ho molto apprezzato, è dedicato a come far combaciare le righe. Mettendo in pratica i consigli di Simona sono riuscita a far filare tutto liscio, anzi dritto!

GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_hack_maternity_the_yellow_peg_righe

Tagliare il jersey

Se avete cutter e piano di taglio, tagliare il jersey sarà rapido e indolore. A me risulta anche più semplice di altri tessuti perché non si sfilaccia.

GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_hack_maternity_the_yellow_peg_cutter_prym

I rinforzi termoadesivi

Il jersey è un tessuto elasticizzato e con il tempo potrebbe cedere nei punti più sollecitati, come il girocollo o le spalle. Per questa ragione, una volta tagliati i vari pezzi bisognerà rinforzare queste parti, ma attenzione al tipo di fliselina che sceglierete.

GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_the_yellow_peg_fliselina

I profili della t-shirt

GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_the_yellow_peg_profiliLo step che ha richiesto maggiore attenzione è stato quello dei profili di maniche e girocollo. Stirare il jersey non è proprio una passeggiata ma grazie al mini ferro Prym si fa tutto 🙂GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_the_yellow_peg_cucire_profili

Dopo averli cuciti e passati in taglia e cuci, per rifinirli, ho per la prima volta utilizzato l’ago gemello che ha dato una finitura davvero professionale alla mia t-shirt. Attenzione, anche in questo caso l’ago va usato in base al tessuto.

GCiletta_rocchettiepois_t-shirt_mousseline_the_yellow_peg_ago_gemello_prym

T-shirt completata!

Sono super soddisfatta della mia nuova t-shirt, soprattutto perché è un modello che sfrutterò anche dopo la gravidanza. Di che colore cucirò la prossima?

shirt_mousseline_the_yellow_peg_bosco

Tutorial: segnalibro ricamato con nome

Tutorial: segnalibro ricamato con nome

Pensavate che avessi smesso di raccontarvi del mio matrimonio, vero? E invece no! Vi presenterò due progetti molto sfiziosi che ho realizzato per gli ospiti. Il primo è un segnalibro con nome ricamato utilizzato come segnaposto nei tavoli della cena. Gli invitati sono rimasti stupiti da questo cadeaux fatto a mano e personalizzato.

La stampa ed il tessuto

Per realizzare i segnalibri, ho scelto di stampare un tessuto di puro lino di The Color Soup. Della parte grafica si è occupata Silvia di Illumino Home Ideas: ha riportato sui singoli segnalibri gli elementi grafici utilizzati per partecipazioni, menù, tag bomboniere. La stampa digitale di TCS è water free a pigmento. Nel 2022 si sono posti l’obiettivo di fornirci tessuti sempre più sostenibili: non vengono più usati inchiostri reattivi, ma a pigmento, per non generare acque reflue. Altro vantaggio: le pezze di greggio non dovranno essere preparate per ricevere inchiostro e tramite un piccolo forno inglobato alla macchina da stampa il pigmento si fisserà al tessuto. Fantastico, no?

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_the_color_soup

La Singer EM9305

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_singer

Per ricamare a macchina serve una ricamatrice. Quella che ho utilizzato per i segnalibri è la Singer EM9305: con schermo touch a colori da 3.5”Per me, era la prima volta con una ricamatrice. Ricamare è stato semplice ed intuitivo. Il risultato sempre perfetto, una volta fatte le prime prove.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_macchina_singer

Come filato, ho invece cucito tutto con il classico Cucitutto di Gütermann, mio alleato fedele, anche per il ricamo.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_cucitutto

Nella ricamatrice abbiamo inizialmente impostato una cornice di guida che poi abbiamo scucito. Dopo i primi tentativi, però, questo contorno non è più stato necessario. Super consigliato per capire se il ricamo che si vuole fare ci starà all’interno dello spazio desiderato.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_prove_singer

Perché dico abbiamo? Perché Daniela di Cuciricuci mi ha aiutata a realizzarli!

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_cuciricuci

Assemblare i segnalibri

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_lino_the_color_soup

Ricamare non è stata la parte più impegnativa del progetto, anzi. La Singer EM9305 ha praticamente fatto tutto da sola! Dopo aver finito con i ricami, ho ritagliato le strisce una per una utilizzando il cutter. Ogni striscia di tessuto è lunga il doppio del segnalibro in modo da coprire il retro del ricamo.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_cutter_prym

A questo punto, i segnalibri avevano bisogno di un po’ di coesione. Per cui, ho applicato una colla spray per tessuti di Prym.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_colla_spray_prym

Ho poi stirato i segnalibri in modo che la colla aderisse.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_ferro_stiro_prym

Rifinire i segnalibri

Ultimo step! Per rifinire i segnalibri ho utilizzato uno zig zag molto stretto tono su tono rispetto al lino.

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_zig_zag

L’atmosfera era davvero suggestiva ed il segnalibro è stato più che apprezzato!

GCiletta_rocchettiepois_segnalibri_matrimonio_segnaposto_cena

Infinito hack di Raglan: le maniche arricciate

Infinito hack di Raglan: le maniche arricciate

Il top Infinito di Raglan è uno dei miei pattern preferiti. Per questo, dopo il primo, ho deciso di cucirne un secondo ed ho già preparato il tessuto per il terzo! E’ un modello super versatile: potrete realizzarlo con stoffe leggere per la bella stagione o pesanti per l’inverno. Poi basta giocare con le maniche e cambierà tutto.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_manica

Modificare il cartamodello

Per la prima volta, ho modificato un cartamodello! Per il nuovo Infinito, ho seguito passo passo le istruzioni contenute in questo post del blog di Raglan. E’ stato divertente sezionare la manica, dopo averla ricalcata su un nuovo foglio.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_manica

Il tessuto a fiorellini

Volevo un secondo Infinito per la Primavera/Estate. Ho sfruttato molto quello cucito lo scorso anno, ma volevo cambiare colore e consistenza del tessuto. Ho scelto un 100% cotone. Stavolta niente link di suggerimento all’acquisto 🙁 Si tratta di uno scampolo acquistato in un mercato. Non è adorabile?

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_cotone_fiorellini

Le istruzioni

Per cucire il top Infinito ho seguito per la prima parte le istruzioni, partendo dalle pinces. Voi che metodo usate per tracciarle dal cartamodello al tessuto? Io punteruolo e pennarello!

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_pinces

La manica arricciata

Anche se la vostra manica sembrerà enorme nel cartamodello, una volta arricciata assumerà un forma regolare. Distribuire l’arricciatura resta sempre il mio passatempo preferito.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_manica_arricciata

Il polsino

Oltre alla dimensione, la nuova manica avrà anche un’altra differenza con quella di Infinito standard: il polsino. Semplice da disegnare (è un rettangolo), andrà poi rinforzato con una fliselina.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_polsino

L’arricciatura delle maniche dovrà poi essere distribuita in modo da stare dentro al polsino. Così, non ci sarà bisogno di orli o rifinture.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_polsino_e_arricciatura

Quello che cambia con l’hack della manica arricciata è proprio l’attaccatura delle stesse al corpino. Secondo le istruzioni sul blog, avendo cucito prima il sottomanica, si andrà ad inserire la manica nel top dritto contro dritto. Importante: non dimenticate di creare la rotondità sul colmo della manica con delle arricciature.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_cotone_fiorellini_retro

L’ho già detto che Infinito è un top super versatile? Io lo sto sfruttando molto anche in gravidanza! Ecco una foto con mia sorella, artefice di molte delle foto che vedete sul blog.

GCiletta_rocchettiepois_infinito_raglan_hack_cotone_fiorellini_manica_sorella

Per vedere tutti i progetti che ho cucito, basta andare alla sezione ARMADIO SOSTENIBILE.