Tutorial tovaglioli in lino con frangia

Tutorial tovaglioli in lino con frangia

Non ci sono dubbi, i tovaglioli in tessuto rendono la tua tavola più bella ed ecosostenibile. In questo post, ti spiego passo dopo passo come realizzare dei tovaglioli in lino double-face con frangia.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_verde

100% lino

Come per il grembiule, anche stavolta ho selezionato e stampato su The Color Soup il puro lino. E’ sicuramente il tessuto più indicato per i tessili per la cucina. Trovo che la trama effetto grezzo sia stupenda e la stampa sembra quasi realizzata a mano. Il pattern dallo stile nordico è di Silvia di Illumino Home Ideas. Come si può chiaramente vedere dalla foto, ho stampato due grafiche in 1 metro.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_the_color_soup

Taglia due quadrati

Per prima cosa, ritaglia due quadrati 35×35 cm. Per far si che i tovaglioli risultino double-face, i due quadrati devono avere fantasie/colori diversi. Altrimenti puoi realizzarli della stessa fantasia. Non ho avuto la necessità di creare un cartamodello perché ho disegnato direttamente sul tessuto con il pennarello delebile con acqua e la squadra Prym. La squadra, ha dei riferimenti anche all’interno, tali da permetterti di segnare tutto con precisione.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_prym

Spilla i tovaglioli dritto contro dritto

Sovrapponi i due quadrati dritto contro dritto. Effettua quindi due cuciture su due lati opposti a distanza piedino.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_spilli

Rivolta ed apri i margini

Rivolta il tubolare creato ed apri bene i margini di cucitura con il ferro da stiro.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_ferro_da_stiro

Stira bene i lati e fai una cucitura vicino al bordo

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_ferro_da_stiro_laterali

Aprire bene i lati ti agevola per questo secondo passaggio di stiratura: schiaccia bene i lati. Effettua poi una cucitura a distanza molto ravvicinata dal bordo. Grazie alla mia Singer C430, riesco a spostare l’ago tutto a destra o tutto a sinistra mantenendo sempre un buon trasporto del tessuto.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_piedino_macchina_da_cucire

Fai una cucitura a zig zag

E’ il momento di lavorare sui due lati lasciati aperti. Fai una cucitura a zig zag molto piccolo ricordandoti di fermare il punto all’inizio ed alla fine (facendo qualche punto indietro).

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_punto_zig_zag

Il mio step preferito: sfrangiare

Divertiti a sfrangiare i due lati su cui abbiamo cucito con il punto zig zag. Aiutati con uno spillo.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_punto_frangia

Pareggia le frange

Ultimo step: pareggia le frange! I tovaglioli in lino sono pronti per allietare la tua tavola.

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_punto_frangie

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_petrolio

GCiletta_rocchettiepois_tutorial_tovaglioli_lino_petrolio_verde

Abito da cocktail Blair Waldorf di Republique Fabrique

Abito da cocktail Blair Waldorf di Republique Fabrique

Chi lo avrebbe mai detto che dopo solo un anno dall’inizio della mia avventura nel cucito sartoriale avrei addirittura realizzato un abito da cocktail? Eppure, eccomi qui a presentarvi uno dei miei cartamodelli preferiti di Republique Fabrique: l’abito Blair Waldorf!

Cosa include il cartamodello

In tutti i kit di Republique Fabrique sono inclusi:

  • un libretto con le spiegazioni per cucire il capo. Ogni step ha un disegno, per essere ancora più comprensibile. Nell’ultima pagina trovate le misure e la loro corrispondenza in taglie. Ci sono anche delle foto dell’abito realizzato d un’immancabile playlist! La scatola ha all’esterno un’immagine del modello scelto ed ha sul lato un’etichetta.
  • Oltre al libretto, c’è il cartamodello ripiegato, in una carta velina molto spessa.
  • Dettaglio che mi ha reso molto lieta: la palette ispirazionale, dei ritagli di tessuto di diverse fantasie e materiale per aiutarvi nella scelta della stoffa

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique_libretto

I tessuti consigliati

Elena e Francesca consigliano cotone, lino, georgette e viscosa per la stagione calda. Ho scelto “Moonstone Ochre” una morbidissima viscosa di Atelier Brunette acquistata nello shop online di Atelier Vicolo n. 6.Questo pattern e la palette di colori si abbinano a tutte le stagioni. Non è stato semplice cucire la viscosa, anzi. Ho dovuto interrompere il progetto a metà perché la mia taglia e cuci ha richiesto un ricovero d’urgenza e mi è risultato impossibile rifinire decentemente i margini utilizzando il punto zig zag.

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique_viscosa_atelier_brunette

La parte più complicata

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique_coulisse

L’abito Blair Woldorf è un cartamodello di livello avanzato. Ho trovato un’unica difficoltà: la coulisse, ma una volta cucita, l’effetto è stupendo e vorrai cucire coulisse tutto il giorno. Per infilare l’elastico all’interno, Francesca ed Elena svelano un trucco molto furbo a pagina 6 del libretto di istruzioni. Io ho utilizzato un attrezzo di Prym che consente di bloccare l’elastico, non perdendolo per strada, e trascinarlo agevolmente all’interno della coulisse.

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique_prym_infila_nastro

Non imbastirò mai

Come recita una delle loro magliette, “Non imbastirò mai come volete voi!”. Vi comunico che l’intero vestito è stato realizzato senza alcuna imbastitura! Eccovi le prove dei milioni di spilli utilizzati per cucire la coulisse. Missione compiuta!

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique_non_imbastirò_mai

Il dettaglio perfetto

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique_ruches

Balze, pieghe o ruches, non possono mancare negli abiti che cucio, vero? Adoro il dettaglio del giromanica (manica che non c’è, il che è ancora meglio!).

Gciletta_rocchettiepois_armadio_sostenibile_abito_da_cocktail_republique_fabrique

Per altri progetti come questo, passa nella sezione ARMADIO SOSTENIBILE del blog!

Tutorial profumatori per armadio

Tutorial profumatori per armadio

Ci siamo. Purtroppo è arrivato il momento del cambio stagione. Io lo odio profondamente, è una di quelle operazioni da fare in casa che mi mette in crisi. Ma, sfido a trovare anche solo una di voi che si diverte! Eppure, bisogna prendersi cura del nostro guardaroba ed il cambio stagione serve ad evitare di accumulare ciò che non ci serve più, come vestiti che per anni non indossiamo. Fare il cambio stagione è anche il momento di dare una pulita all’armadio. Al supermercato si trovano numerosi profumatori per armadio, ma io ho una passione per la lavanda essiccata e per questo vi propongo oggi un tutorial per realizzare dei sacchetti a forma di casetta.

Twill di cotone 290 gr, mon amour

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_the_color_soup

Ho stampato su The Color Soup 1 m di twill di cotone 290 gr. La grafica a pois asimmetrici è di Silvia di Illumino Home Ideas e stavolta abbiamo avuto un’idea: stampare sullo stesso metro più colori. E’ stato semplicissimo! Per il cucito creativo, realizzo progetti per i quali non è necessaria molta stoffa. Personalizzare la mia grafica, è quindi un’ottima soluzione.

Taglia i tre pezzi della casetta

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_cartamodello

Con il cutter ergonomico di Prym, ho tagliato i tre pezzi  A, B e C della casetta. Puoi scaricare qui il cartamodello con tutte le parti. La parte A rappresenta il davanti del progetto, mentre B e C il retro.

Cuci a zig zag

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_zig_zag

Effettua una cucitura a zig zag lungo tutto il perimetro dei tre pezzi, oppure, usa la taglia e cuci.

Cuci i due orli del retro dei profumatori

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_orlo

Nelle due parti che costituiranno il retro dei profumatori, fai due orli. Se vuoi, puoi anche utilizzare per il pezzo rettangolare un tessuto più traspirante o una micro rete in modo che il profumo dei fiori secchi o delle saponette si senta di più nel tuo armadio.

Posiziona il cordino e le parti B e C

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_cordino_gutermann

Per creare un gancio che servirà per ancorare i profumatori agli appendini, basterà un cordino di 15 cm. Posizionalo di lato o al centro, se preferisci, e fissalo con degli spilli.

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_cordino_gutermann_spilli

A questo punto, fissa con degli spilli, dritto contro dritto, la parte B sulla parte A. Infine, sovrapponi la parte C, sempre dritto contro dritto rispetto alla parte A.

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_cordino_gutermann_spilli_C

Cuci tutto intorno

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_singer

A distanza piedino, fai una cucitura dritta tutto intorno. Non avere paura di chiudere tutti i lati. Rivolteremo i profumatori dalla taschina che si è creata sovrapponendo le parti B e C.

Taglia gli angoli e rivolta

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_angoli

Prima di rivoltare i profumatori per armadio, bisogna spuntare gli angoli. Adesso siamo pronte per rivoltare. Ricorda, senza il forma angoli non si può rivoltare in sicurezza! Quanti angoli ho disintegrato con le forbici, spingendo gli angoli in fuori, prima di averlo…

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_forma_angoli

Profumatori per armadio di tutti i colori

Il profumatori per armadio sono pronti per essere accolti nel tuo guardaroba. Io li ho realizzati in diversi colori, in una palette molto estiva. Qual’è il tuo colore preferito?

Gciletta_rocchettiepois_tutorial_profumatori_armadio_lavanda

Nella pagina TUTORIAL trovi tanti altri progetti semplici e veloci!

Zerbini rettangolari con scritte

Zerbini rettangolari con scritte

Dopo questi mesi a casa, ci siamo ricordati quanto valga un ambiente accogliente. Bisogna partire dall’ingresso, anzi, ancor prima, dallo zerbino! Oggi vi propongo, nella sezione tessili per la casa,  5 diversi tappeti rettangolari con scritte per accogliere i vostri ospiti con stile.

1. Zerbino cuore

Gciletta_rocchettiepois_zerbini_con_scritte_leroy_merlin

In cocco, lo stile del font è molto romantico . Lo trovi da Leroy Merlin, misura 40×70 cm ed ha uno spessore di 1,4 cm. Va bene sia per interno che da esterno. Ha un costo di14,90 €.

2. HAPPY HOME

Gciletta_rocchettiepois_zerbini_con_scritte_present_time

Disponibile in tre varianti su Amazon ad un costo di 16,95 €. Il design è di Armando Breeveld per il brand Present Time e misura 75×26 cm. In fibra di cocco molto resistente.

3. Zerbino SMILE

Gciletta_rocchettiepois_zerbini_con_scritte_smile

Un po’ di rosa ci sta sempre, anche all’ingresso! Questo tappeto di Mad About Mats è lavabile in lavatrice e consigliato da interno, anche per il bagno perché in materiale molto assorbente e soffice. Misura 50×75 cm e costa 39,99 €.

4. WELCOME

Gciletta_rocchettiepois_zerbini_con_scritte_welcome

Anche il turchese si sposa bene con gli ingressi. In fibra di cocco e PVC antiscivolo sul retro. Misura 40×60 cm ed è firmato ENTRYWAYS. Lo trovate su Westwingnow ad un prezzo di 23,99 €.

5. Oh Hello

Gciletta_rocchettiepois_zerbini_con_scritte_hello

Ha un costo di circa 30,00 € ma per uno zerbino a pois potrei pagare anche di più 🙂 Misura 60×40 cm ed ha uno spessore di 1,5 cm. La fibra di cocco lo rende durevole nel tempo. E’ disponibile anche con scritta in grigio su Artsy.

Top con scollo all’americana di Oh, Mother Mine DIY!!

Top con scollo all’americana di Oh, Mother Mine DIY!!

Dal momento che sul blog è apparsa la nuova categoria “Armadio Sostenibile“, bisogna tenerla viva! Oggi vi presento il primo progetto realizzato seguendo un tutorial di YouTube suggeritomi da Valeria di Vavit. Anche lei, come me, si sta dando alla pazza gioia in questa quarantena e mi ha dato molti consigli su risorse online di cucito sartoriale. Il top con scollo all’americana è un tutorial di Oh, Mother Mine DIY!!, blog della spagnola Marta Cardenas.

Lo scollo all’americana

Gciletta_rocchettiepois_top_scollo_americana

Viene chiamato all’americana o halter ed è un particolare tipo di scollo che lascia scoperte le braccia e le spalle pur avendo le bretelline. Nella maggior parte dei modelli, ha una chiusura dietro al collo con bottoncini o con bretelle annodate. E’ uno degli scolli che preferisco, ma la vera ragione per cui ho scelto questo top sono le ruches!

Gciletta_rocchettiepois_top_scollo_americana_ruches

Il cartamodello è gratuito

Dal post sul blog di Marta, è possibile scaricare gratuitamente il cartamodello. Si tratta di un PDF di poche pagine da comporre. E’ una versione molto spartana, disegnata a mano e poi digitalizzata. Non tutte le parti del top con scollo all’americana sono nel cartamodello, ma nel video viene spiegato come ricavarle.

Il videotutorial del top su YouTube

In un video di 18 minuti, Marta spiega come realizzare il top con scollo all’americana partendo dal taglio del tessuto. Purtroppo il video è in spagnolo, con sottotitoli nella stessa lingua e questo ha rappresentato un grosso problema per me. Ma dopo aver rivisto più volte alcuni passaggi chiave sono comunque riuscita nell’impresa. La parte più antipatica è sicuramente l’applicazione di strisce di tessuto a mo’ di sbieco. Diventa ancora più complicato se come me scegliete la viscosa.

Gciletta_rocchettiepois_top_scollo_americana_macchina da cucire

Pro e contro

Non credo di realizzare altri tutorial in una lingua che non conosco. Credo che le prossime volte mi fermerò a quella inglese! Ci ho provato perché il progetto del top è semplice e sfizioso.

Gciletta_rocchettiepois_top_scollo_americana_retro